IL GIARDINO ALPINO DEL MONTE CORNO CON I BAMBINI: ALLA SCOPERTA DEI FIORI DI MONTAGNA

  • DOVE: Il Giardino Alpino “Dario Broglio” si trova nel comune di Lusiana Conco, sul versante meridionale del Monte Corno, a 1350 metri sul livello del mare, nell’Altopiano dei Sette Comuni (VI).
  • TEMPI e MODI di PERCORRENZA: Per arrivare al giardino botanico calcolate circa 40 minuti da Marostica. Potete lasciare l’auto nell’ampio parcheggio gratuito che si trova lì vicino, ma tenete presente che durante i giorni festivi è spesso preso d’assalto perché comodo punto di partenza per moltissime passeggiate e per raggiungere svariate malghe nei dintorni. Se visitate il giardino alpino del Monte Corno con i bambini tenete presente che non è adatto ai passeggini in quanto ci sono degli scalini proprio nel tratto iniziale. Il giardino è aperto da maggio a settembre tutte le domeniche dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 17 e il costo del biglietto è di 4 euro, gratuito per i bambini sotto i 10 anni. Per una visita con calma calcolate almeno un’oretta, oppure approfittate delle visite guidate che vengono organizzate alle 9.30 -11 -14.30 e 16, anche in altri giorni previa prenotazione. In caso di pioggia il giardino resta chiuso.
ORGANIZZARE UNA GITA AL GIARDINO ALPINO DEL MONTE CORNO CON I BAMBINI

Se vi incuriosisce l’idea di visitare il Giardino Alpino del Monte Corno con i bambini calcolate prima di tutto che non è accessibile con i passeggini. (A dire la verità noi ci siamo stati con una neonata, ma abbiamo portato l’ovetto a mano visto che il posto è piccolino 😉)! Questo piccolo parco si estende su un’area di circa 4700 mq e si percorre tranquillamente a piedi anche con bimbi piccoli. Teneteli comunque sott’occhio perché sono presenti delle pozze d’acqua non recintate e dei crepacci nel terreno. Anche nelle giornate di sole troverete ristoro su alcune panchine all’ombra.

UNO SGUARDO AL MONUMENTO AL CADUTO IGNOTO

Trovare il Giardino Alpino sarà davvero semplice: partendo dall’ampio parcheggio cercate con lo sguardo la maestosa stele commemorativa al Caduto Ignoto per la libertà, eretta nel 1970, che con le sue enormi punte aguzze è visibile anche dalla pianura. Salendo per la strada asfaltata, il giardino si trova poco prima del monumento. Seguite i cartelli e sulla sinistra troverete una casetta con pannelli informativi segnalata da una grande farfalla.

IL GIARDINO ALPINO DEL MONTE CORNO CON I BAMBINI - ingresso
UN SITO DI INTERESSE COMUNITARIO

Il Giardino alpino del Monte Corno, inaugurato nel 2002 alla presenza di Mario Rigoni Stern, è stato intitolato al lusianese Dario Broglio, instancabile volontario che per anni ha lavorato per la realizzazione di questo luogo e che ha contribuito a tenerlo aperto finchè gli è stato possibile. Per la sua natura particolarmente ricca e varia (in pochi metri troverete qualcosa come quasi 500 specie diverse!), questo parco è stato dichiarato “Sito di interesse comunitario” (Sic) e contribuisce alla conservazione della biodiversità.

PASSEGGIANDO TRA LE VARIE AREE DEL GIARDINO ALPINO DEL MONTE CORNO CON I BAMBINI

Nonostante il giardino non sia particolarmente grande, al suo interno sono stati ricreati tutti i ambienti tipici dell’Altopiano dei Sette Comuni. La maggior parte delle piante era già presente, altre sono state trapiantate dalle zone limitrofe. Con una breve passeggiata potrete quindi andare alla scoperta dei diversi ambienti partendo dalle pozze di abbeveraggio con la vegetazione e la fauna delle zone umide, per passare alla vasca dei tritoni.

Concentrati in poche centinaia di metri potrete poi trovare numerosi tipi di alberi e arbusti, tutti corredati da cartellini botanici esplicativi. Sarà interessante osservare nelle varie stagioni dell’anno come cambiano il bosco dei faggi, abeti bianchi, il pino mugo, abeti rossi e molti altri. Lungo i sentieri scoprirete poi innumerevoli tipi di fiori, l’angolo delle felci, alcune specie velenose, per arrampicarvi poi fino alle praterie alpine, il ghiaione, le rupi calcaree e la roccera. In un piccolo anfiteatro naturale sorge anche una piccola area didattica.

LE SCULTURE IN LEGNO

Dite ai vostri bambini di aguzzare la vista e… cercare gli animali nascosti nel parco! Oltre ai tritoni, gli insetti e a coloratissime farfalle, noi abbiamo trovato uno scoiattolo, un’aquila e… una mamma orso con i suoi cuccioli!!!
Non veri naturalmente! 😅 Parliamo delle simpatiche sculture in legno ricreate dai tronchi di alberi del posto che troverete qua e là lungo i sentieri. Divertitevi a trovarle tutte!

IL MUSEO DIFFUSO DI LUSIANA

Il piccolo comune di Lusiana, che da poco si è fuso con quello di Conco, custodisce una quantità davvero incredibile di musei e punti si interesse storico, culturale e ambientale. I vari luoghi sono coordinati dal “Museo diffuso di Lusiana” che fa parte anche della Rete dei Musei Altovicentino. Ecco la lista dalla quale trarre spunto per prossime uscite con i bimbi: Museo Palazzon che racconta le “tradizioni della gente di Lusiana”, il Villaggio preistorico del Monte Corgnon, Museo della Fauna alpina, Valle dei Mulini, Area Labioli che racconta degli antichi lavori del bosco. Vengono spesso organizzate visite guidate, laboratori per bambini e attività didattiche per le scuole.

  • CURIOSITA’: il giardino raccoglie e oltre 500 specie erbacee, arbustive ed arboree tipiche della montagna vicentina, con anche specie rare, tutte corredate da un cartellino botanico illustrativo.
  • PUNTI di SOSTA e di RISTORO: all’interno del piccolo giardino ci sono alcune panchine all’ombra che invitano ad una quieta pausa di ristoro. Dal giardino si possono poi raggiungere in macchina o con una piacevole passeggiata una delle malghe del Monte Corno.
  • CRITICITA’: Oltre ai gradini in pietra, non adatti a passeggini, se avete bambini piccoli tenete presente che sono presenti alcune pozze d’acqua e dei crepacci nel terreno non recintati.
  • PER MAGGIORI INFO: collegati al sito “Museo diffuso di Lusiana” ⇦

Vuoi andare al GIARDINO BOTANICO ALPINO DEL MONTE CORNO con i bimbi? Usa la MAPPA:

Lascia un commento